annunci facebook libri

Promuoviti come un autore di successo

Nell’articolo precedente ho parlato di una delle tecniche più proficue usate dagli autori self di successo per promuovere i propri libri: l’email marketing.

Proseguiamo sull’argomento vedendo la seconda arma vincente che i professionisti del self mettono in campo. Un avvertimento però: se non sei disposto a investire denaro, smetti pure di leggere questo articolo!

La tecnica di cui ti parlerò oggi richiede, infatti, un investimento in denaro che, almeno all’inizio, potrebbe non essere subito recuperabile. Ma del resto fare il self publisher significa anche trasformarsi in imprenditore, e ogni impresa necessita di investimenti.

Come pubblicizzare il tuo libro

Quello di oggi è uno dei metodi promozionali più vecchi e utilizzati: stiamo parlando della pubblicità.

No, non quella in televisione (che per il momento probabilmente è un po’ fuori budget!) ma quella che ci segue ogni giorno mentre navighiamo sul web.

Esistono molti modi per fare promozione tramite banner e annunci su internet, ma per uno scrittore Facebook è probabilmente la migliore piattaforma pubblicitaria. Consente di raggiungere categorie molto specifiche di persone: fan di altri scrittori, demografia precisa (età, sesso, titolo di studio, ecc.) o persino luoghi. Gli annunci di Facebook sono facili da realizzare, testare e scalare: puoi iniziare con un budget giornaliero minimo di 5€.

Attenzione però, gli annunci Facebook possono rivelarsi anche un ottimo modo per buttare via i propri soldi. Prima di iniziare è quindi fondamentale individuare lo scopo della promozione.

Sono due gli utilizzi principali che puoi fare degli annunci di Facebook:

  • far crescere gli iscritti alla tua newsletter;
  • aumentare le vendite dirette su Amazon.

Del perché può essere importante una promozione per aumentare gli iscritti alla newsletter ho già parlato nella prima parte dell’articolo.

In merito agli annunci per spingere le vendite, penso sia superfluo sottolinearne l’importanza. Molto meglio concentrarsi sulla loro efficacia: come dicevo prima, la forza degli annunci Facebook sta, oltre nella vastità del pubblico a cui si rivolgono, nella possibilità di mirare a un pubblico ben specifico.

Puoi ad esempio filtrare i fan di un autore che scrive il tuo stesso genere, che amano gli ebook e che sono tra i 18 e i 34 anni, ed essere certo che i tuoi soldi verranno spesi per mostrare l’annuncio solo a quella categoria di persone.

Come non sprecare soldi in annunci

Il primo passo quindi, per creare un annuncio Facebook che funzioni e non ti faccia gettare denaro, è capire a chi è destinato il tuo annuncio.

Partendo da questo segui questi passaggi:

• innanzitutto, se non ce l’hai, creati una pagina autore. Solo le pagine possono infatti pubblicare annunci pubblicitari.

imposta il tuo pubblico target grazie ai filtri messi a disposizione da Facebook, senza dimenticare di selezionare interessi inerenti al tuo genere letterario

scegli un’immagine accattivante. Attenzione che la copertina del tuo libro potrebbe non essere la soluzione migliore: Facebook infatti penalizza gli annunci con grandi quantità di testo nell’immagine, facendo pagare di più per mostrarli.

descrivi in modo chiaro e sintetico quello che stai offrendo. Ricorda che l’utente non dedicherà che un rapido sguardo al tuo annuncio, tre secondi al massimo: è quello il tempo che hai per conquistarlo!

imposta un limite di spesa giornaliera che ti sia accessibile.

Buona pratica è quella di creare più annunci: Facebook, infatti, permette di creare quella che tecnicamente è definita “Campagna”, cioè un assieme di annunci con lo stesso obiettivo ma con elementi differenti (l’immagine, il testo, il pulsante) che vengono mostrarti in modo alternato al pubblico. Il bello è che non ti costa di più, puoi farne quanti ne vuoi e vedere quali funzionano meglio.

Altra cosa fondamentale, infatti, è monitorare i risultati: Facebook mette a disposizione degli inserzionisti una piattaforma molto facile da usare che permette di vedere i risultati dei tuoi annunci in termini di click e visualizzazioni. Da qui sarà facile disabilitare quei messaggi che non stanno dando risultati.

E proprio questa fase di monitoraggio è quella fondamentale per non sprecare soldi. Partendo dal concetto assodato che il marketing è prima di tutto sperimentazione, tutto per te all’inizio sarà un test, e capire cosa funziona e cosa no ti eviterà spese inutili.

Attento però a cosa stai misurando: il successo di una campagna non è dato tanto dai click ma dall’ottenimento del tuo obiettivo iniziale. Se il tuo scopo era ottenere iscritti alla tua newsletter è in base al numero di indirizzi mail che hai raccolto che devi misurare il successo della campagna.

Allo stesso modo se le vendite del tuo libro aumentano grazie agli annunci Facebook allora vuol dire che funzionano. Se ti stai già ripagando delle spese, allora vanno alla grande!

Altri modi per promuovere un libro

È importante conoscere il tuo pubblico anche per decidere che social network utilizzare. Magari il tuo lettore tipo non frequenta Facebook: se ad esempio hai scritto un saggio o un manuale tecnico potrebbe essere meglio LinkedIn (ma attenzione che i costi saranno superiori).

Altri canali per la pubblicità potrebbero essere Amazon, Google Adwords, gli annunci sul Goodreads, i banner su siti web… Tuttavia nessuno di questi riesce a dare risultati paragonabili a quelli che più autori dichiarano di ottenere tramite Facebook.

 

E tu hai già provato uno di questi modi per promuoverti? Raccontaci com’è andata nei commenti!

One thought on “Promuoviti come un autore di successo

Facci sapere cosa ne pensi...