consigli-fantasy-successo

8 consigli per scrivere un fantasy di qualità

Il genere fantasy è sicuramente uno dei più frequentati dagli autori self: vuoi per una sorta di nostalgia per le favole dell’infanzia, o per il fascino verso tutto ciò che è magico, o ancora per il successo di tanti autori fantasy come Tolkien e Martin, fatto sta che gli store traboccano di saghe fantastiche prodotte da self publisher.

Raramente però queste opere riescono a competere con quelle che le hanno ispirate perché spesso l’autore esordiente, nel tentativo di emulare i propri miti, cade nei tanti tranelli che questo genere letterario, solo all’apparenza semplice, presenta.

Se nonostante le difficoltà hai deciso di scrivere un romanzo fantasy, eccoti otto consigli per iniziare al meglio la stesura della tua storia.

1. Identifica il tuo sottogenere

Esistono molti sottogeneri fantasy (Wikipedia offre un elenco dei principali) e capire fin da subito in quale si va a collocare il romanzo che stai scrivendo è molto importante. Ogni sottogenere, infatti, ha i propri canoni ed è importantissimo conoscerli.

Il fantasy epico (quello de “Il Signore degli anelli”) è infatti molto diverso da un urban fantasy, che ha un’ambientazione moderna e quotidiana, così come lo è dal dark fantasy, che ha tinte più cupe e vicine all’horror.

Cerca di capire quindi bene di che fantasy stai andando a scrivere, per avere dei punti di riferimento da seguire.

2. Studia i classici del genere

È un dogma che avrai sentito ripetere all’infinito: per essere un buon scrittore devi essere anche un ottimo lettore.

In realtà, se vuoi davvero spiccare nel mare di testi fantasy che vengono pubblicati, devi essere più che un lettore, devi diventare uno studioso e analizzare i libri degli autori famosi in modo dettagliato.

In che modo l’autore crea un mondo complesso e coinvolgente? Quali prove affrontano i personaggi principali e in che modo questi eventi li cambiano? Su quali logiche si regge il mondo creato dall’autore?

Spolvera i tuoi fantasy preferiti e prendi appunti su come gli autori affrontano gli elementi di scrittura fantasy che trovi più stimolanti. Leggere coscientemente ti aiuterà nel lungo termine a migliorare la tua scrittura.

3. Costruisci un mondo credibile ed evocativo

Come ti senti quando leggi un libro dove non riesci a immaginare l’ambiente in cui si muovono i personaggi? Ti manca qualcosa, vero?

Fai in modo che questo non accada: tratta l’ambiente con la stessa dignità con cui tratti i personaggi, fallo diventare esso stesso personaggio.

Attenzione però a non esagerare: molti esordienti finiscono per cadere nell’errore opposto, riempiendo pagine e pagine di descrizioni ambientali difficili da leggere e il più delle volte oggettivamente brutte.

Trovare una giusta via di mezzo non è facile, ma se vuoi distinguerti dalla massa quello deve diventare il tuo obbiettivo: impara a creare, con poche e dosate parole, contrasti nel paesaggio e nelle atmosfere a seconda di dove si trovano i tuoi personaggi, migliorando così la percezione del luogo che avrà il lettore nel tuo romanzo fantasy.

4. Rendi complessi i tuoi personaggi

Il guerriero è leale e coraggioso, la principessa (elfica) è aggraziata e sensuale, il mercenario è rude e brutale, il (vecchio) mago è saggio e scorbutico.

Potrei andare avanti ancora per diverse righe, dico bene?

Se le persone nel mondo reale sono più di quanto sembrano, perché non lo possono essere anche i personaggi di un fantasy. Nella vita vera, le persone spesso ci sorprendono con le loro contraddizioni, comportandosi in modo diverso rispetto a come gli stereotipi ci portano a immaginarceli.

Fa che lo stesso valga anche per i tuoi personaggi.

Nulla ti vieta di raccontare le gesta di un guerriero leale e coraggioso, ma pensa come sarebbe più interessante se non sapesse andare a cavallo!

5. Evita i cliché

Quello appena detto per i personaggi vale in generale per molti aspetti che caratterizzano il fantasy, che è in effetti uno dei generi dove i cliché abbondano di più.

Di creature mitiche come draghi e centauri, ad esempio, ne abbiamo letto e riletto in abbondanza. Questo non significa che non puoi usare creature mitiche che ti sono familiari, (dopotutto, la letteratura è un continuo riciclo di simboli, trame e altri elementi narrativi) ma puoi sovvertire le aspettative dei lettori e caratterizzare al contempo il tuo mondo in modo distintivo.

6. Sfrutta i dialoghi nel modo giusto

Le parole dicono molto di colui che le pronuncia. Troppo spesso gli autori se lo dimenticano e finiscono per far parlare i loro personaggi tutti allo stesso modo, come delle enciclopedie ambulanti.

Ancor di più nel fantasy, dove la complessità della trama rende necessario (agli occhi dell’autore) fare dell’infodumping, cioè dare al lettore informazioni aggiuntive sul mondo e i suoi intrecci.

Capita così di leggere una spremuta di storia delle terre conosciute in una lunga conversazione che l’eroe di turno intrattiene con un locandiere.

Ti prego, non farlo!

I buoni romanzi fantasy (ma anche gli altri) riescono a bilanciare descrizioni, dialogo e azione, e questa deve essere la tua preoccupazione.

Ancora più importante: il dialogo trasmette non solo informazioni fattuali, ma soprattutto dà una forma al carattere degli oratori.

Quando scrivi il dialogo, specialmente tra membri di diverse civiltà nel tuo mondo fantastico, ricorda: il modo in cui le persone si esprimono trasmette qualcosa sulla loro natura. Scrivere dialoghi sapientemente aiuterà il lettore a crearsi un’immagine mentale del personaggio.

7. Scegli i nomi in modo intelligente

Può sembrarti una sciocchezza ma quando ti ritrovi a leggere le gesta del cavaliere Kir’tanqreat del regno di Exastriow che combatte i perfidi Jiuwertal, l’importanza di un nome diventa una cosa terribilmente seria.

Soprattutto se, come accade spesso, l’elenco dei personaggi di un fantasy occupa almeno due pagine dell’elenco telefonico!

Fa quindi in modo che i nomi siano innanzitutto leggibili, e poi sfruttali per trasmettere aspetti dei tuoi personaggi. Ciò contribuirà a mantenerli memorabili.

8. Pianifica, pianifica e pianifica

Scrivere un romanzo realistico ambientato in una città familiare è già una bella sfida. Scrivere di mondi fantastici abitati da creature ancor più fantastiche lo è molto di più, perché richiede una grande capacità di controllo: è facile, infatti, che delle incoerenze si insinuino nella storia.

Ecco perché nel fantasy è fondamentale pianificare almeno questi elementi principali:

  • La disposizione geografica approssimativa del tuo mondo immaginario
  • I popoli che lo abitano e le loro visioni, pratiche e costumi
  • Eventi significativi dalla storia passata e recente del tuo mondo
  • Qualsiasi conflitto globale o locale che riguarda i tuoi personaggi
  • Profili dei personaggi che desideri includere nel tuo romanzo
  • Le regole della fisica e della magia

 

Scrivere un buon libro fantasy è indubbiamente più impegnativo di quanto possa sembrare in apparenza, proprio per il connubio tra creatività e credibilità che richiede. Se però pianifichi in anticipo, investi tempo nel definire i dettagli del tuo mondo ed eviti le insidie dei cliché, puoi davvero scrivere un romanzo fantasy che i tuoi lettori abbandoneranno con riluttanza.

 

Facci sapere cosa ne pensi...